14:48 17 Dicembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca+ 3°C
    Vladimir Markin, portavoce del Comitato Investigativo della Russia

    Morte Kaczyński: Comitato Investigativo della Russia risponde alla Polonia

    Russian Investigative Committee
    Mondo
    URL abbreviato
    0 120

    Frammenti dell’aereo del presidente polacco resteranno in Russia fino alla fine dell’inchiesta

    Il Comitato Investigativo della Russia non è in grado di formulare la decisione processuale definitiva sullo schianto dell'aereo del presidente polacco Lech Kaczyński, in quanto la Polonia non ha risposto ad alcune richieste della parte russa. Lo ha comunicato il portavoce ufficiale del Comitato Vladimir Markin.

    "La cooperazione con i magistrati polacchi, durante tutto il periodo trascorso dall'inizio dell'inchiesta, è valutata da noi come costruttiva e proficua. Ciò nonostante, in questo momento, da parte dei colleghi polacchi, rimangono senza risposta alcune richieste presentate dalla parte russa, il che rappresenta uno dei motivi dell'impossibilità di formulare la decisione processuale definitiva", — ha detto Markin.

    Il portavoce del Comitato Investigativo ha anche smentito le dichiarazioni della parte polacca, secondo cui i resti dell'aereo del presidente Kaczyński non verrebbero consegnati per motivi politici.

    Secondo Markin, "in qualsiasi paese del mondo le prove materiali rimangono a disposizione dell'organo inquerente fino alla fine dell'inchiesta". "I frammenti dell'aereo sono una prova materiale nell'ambito del procedimento penale, pertanto la decisione sulla consegna degli stessi potrà essere esaminata soltanto dopo la fine dell'inchiesta e la formulazione della sentenza processuale", — ha detto Markin.

    Secondo Markin, la maggior parte del lavoro è stata già fatta, i documenti dell'inchiesta compongono più di 400 volumi.

    Tags:
    Comitato Investigativo, Lech Kaczynski, Polonia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik