07:47 18 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 0°C
    Donna dopo attentato Garissa

    Kenya: Il figlio di un funzionario governativo nel commando di Garissa

    © REUTERS/ Goran Tomasevic
    Mondo
    URL abbreviato
    0 0 0

    Il giovane sarebbe scappato di casa 1 anno fa per raggiungere la Somalia ed unirsi ai terroristi. Critiche al governo dopo la ricostruzione dei media locali: forze speciali accusate di essere intervenute con grave ritardo. Ieri i radi aerei dell'esercito keniota su campi somali di Al Shabaab.

    Uno dei terroristi che giovedì scorso hanno assaltato il campus universitario nella città keniota di Garissa, provocando la morte di almeno 150 persone, era il figlio di un funzionario governativo di Nairobi. A rendere noto lo scioccante particolare sono state fonti di polizia che, attraverso un portavoce del ministro degli Interni ha reso noto le generalità dell'uomo, scomparso un anno fa dal Kenya presumibilmente per unirsi alla causa jihadista somala e figlio di un alto funzionario della contea di Mandera.

    Autorità governative sotto attacco dell'opinione pubblica, dopo le rivelazioni del quotidiano Daily Nation, secondo cui l'intervento delle forze speciali nel campus fu tardivo. La ricostruzione dell'attacco di al Shabaab a Garissa mostrerebbe infatti come più di sette ore siano trascorse prima dell'intervento delle forze speciali che, come sottolineato dal giornale, hanno poi impiegato "soli" 30 minuti per liberare la struttura dai terroristi. Secca la replica di Nairobi: "I militari arrivarono pochi minuti dopo l'assalto a Garissa — ha dichiarato un portavoce del presidente Kenyatta a proposito della versione del Daily Nation — e il loro intervento servì a salvare molte vite umane".

    Le Forze di Sicurezza kenyote presso il campus universitario a Garissa
    © REUTERS/ Noor Khamis
    Le Forze di Sicurezza kenyote presso il campus universitario a Garissa
    Ieri intanto la prima dura risposta sul campo da parte dell'esercito keniota, dopo le parole dei sabato scorso di Kenyatta, che aveva dichiarato guerra aperta ai fondamentalisti. Raid aerei ieri hanno colpito Al Shabaab, nella regione di Gedo in Somalia. Due campi jihadisti legati ad Al Qaeda sarebbero stati duramente colpiti dall'aviazione keniota negli attacchi portati nella regione al confine tra i due paesi. Fonti militari hanno confermato l'esito dell'operazione, non fornendo tuttavia ulteriori particolari ma sostenendo che in base alle informazioni in loro possesso è da quella zona che provengono i miliziani che attaccano il Kenya.

    Correlati:

    Kenya, è stata una strage mirata contro i cristiani
    “Le monde est Bardo”, a Tunisi la marcia contro il terrorismo
    Tags:
    Al Qaeda, Terrorismo, al Shabaab, Kenya
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik