16:44 27 Luglio 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 29°C
    Una task force di esperti della UE combatte contro la propaganda dello Stato Islamico e di Al Qaeda su internet, ma senza troppi progressi Le donne in Pakistan combattono anche contro il terrorismo. Con i visi coperti

    Sposa di un terrorista: ISIS offre la mano, il cuore e la jihad

    © AFP 2017/ Joseph Eid © AP Photo/ Mohammad Sajjad
    1 / 2
    Mondo
    URL abbreviato
    0 72144

    In passato ad un eroe romantico toccava recarsi personalmente in città per chiedere "ci sono spose?" Ora in Europa le spose stesse vanno nei luoghi che gli indicano per incontrare il loro futuro marito. Anche se da quei luoghi quasi nessuno ha fatto ritorno.

    I terroristi dello "Stato Islamico" (ISIS) propongono alle donne che vivono in Europa la mano, il cuore e la jihad. E molte donne partono. In Germania le forze dell'ordine constatano con preoccupazione che ISIS indirizza sempre più la sua propaganda sul gentil sesso. Oltre 70 donne sono partite dalla Germania in direzione Siria e Iraq per unirsi ai ribelli. Quasi il 40% ha un'età inferiore ai 25 anni, tra cui figurano 9 minorenni.

    Le donne in Pakistan combattono anche contro il terrorismo. Con i visi coperti
    © AP Photo/ Mohammad Sajjad
    Le donne in Pakistan combattono anche contro il terrorismo. Con i visi coperti

    Non partono solo dalla Germania: le cittadine di altri Paesi europei benestanti corrono alla ricerca di una felicità femminile "estremista" recandosi nei punti caldi per uomini caldi. Anche gli inglesi hanno perso il conto delle studentesse che corrono tra le braccia di ISIS. Oppure si lanciano per attraversare il confine da una parte all'altra. L'ultima volta 5 ragazze sono state fermate dalle guardie di frontiera turche al confine con la Siria.

    Che cosa attrae le ragazze europee nei fondamentalisti islamici? Gli psicologi ritengono che l'uomo forte nell'Unione Europea ormai scarseggi e molte donne hanno già dimenticato che aspetto hanno tali uomini. A loro pare che un terrorista spietato con un mitragliatore a portata di mano sia unico e irripetibile.

    D'altra parte i filosofi notano che queste ragazze hanno problemi con i valori morali, in quanto non sono in grado di distinguere i buoni dai cativi e il bene dal male. I teologi sottolineano che tali ragazze non vedono la differenza tra una religione pacifica e il radicalismo. I sociologi aggiungono che evidentemente non va tutto bene in una società da cui vanno via le prime, seconde, terze e quarte mogli dei jihadisti.

    Nel frattempo una volta arrivate a destinazione, le felici "seconde metà" (o "terze" o "quarte") dei terroristi creano diari e blog con descrizioni romantiche della loro nuova vita. Su queste "pubblicità" si attirano sempre più ragazze sole in cerca di amore.

    Una task force di esperti della UE combatte contro la propaganda dello "Stato Islamico" e di "Al Qaeda" su internet, ha dichiarato il coordinatore dell'antiterrorismo dell'Unione Europea Gilles de Kerchove. Secondo lui, gli esperti utilizzano l'intero web, "per contrastare il proselitismo dei fondamentalisti". In questo ambito sono stati fatti dei "progressi impressionanti". Ci sono progressi, ma mancano ancora i risultati. Più precisamente i risultati ci sono, ma sono all'attivo di ISIS e "Al Qaeda".

    Correlati:

    Identificato Jihad John, il boia dell'ISIS
    Italia, arrestato pakistano legato alla jihad
    Tags:
    donne, jihad, ISIS, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik