09:06 12 Dicembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca-1°C
    Le forze di sicurezza tunisine  presso il Museo del Bardo

    Bardo, smantellate due cellule terroristiche a Tunisi

    © AFP 2017/ Fethi Belaid
    Mondo
    URL abbreviato
    0 0 0

    Sale a 46 il numero delle persone, arrestate con l'accusa di far parte di organizzazioni terroristiche, dopo l'attentato del 18 marzo al museo del Bardo.

    L'unità nazionale tunisina per le inchieste sui reati terroristici ha arrestato 21 persone, nell'ambito delle indagini partite dopo l'assalto al museo del Bardo di Tunisi.

    A renderlo noto è stato oggi il ministero degli Interni tunisino, che ha comunicato di avere portato a termine un'operazione che ha consentito di scoprire e fermare altre due cellule terroristiche. Gli uomini arrestati in queste ore sono accusati di avere fornito supporto logistico, favorito la fuga e protetto le persone implicate nell'attentato. Con gli arresti resi noti da Tunisi oggi sale così a 46 il numero di persone fermate nelle indagini scaturite dall'attacco del 18 marzo, in cui restarono uccisi 22 turisti, di cui 4 italiani. Lo scorso 25 marzo, ad una settimana dai fatti, era stato arrestata la mente dell'attacco, un tunisino residente in Belgio di cui non sono state rese note le generalità.

    Correlati:

    “Le monde est Bardo”, a Tunisi la marcia contro il terrorismo
    Gentiloni: Italia cancellerà 25 milioni di debito di Tunisi
    Tags:
    arresti, atto terroristico, Ministero degli Interni, Museo del Bardo, Tunisia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik