23:11 22 Marzo 2017
    Bandiera ISIS

    ISIS respinta da Yarmuk

    © Sputnik. Andrey Stenin
    Mondo
    URL abbreviato
    0 34160

    A riferirlo l'Osservatorio siriano per i diritti umani che cita fonti, non ancora confermate, dal campo profughi siriano. In corso combattimenti tra jihadisti e gruppi armati palestinesi.

    Il campo profughi palestinese di Yarmuk sarebbe tornato sotto il controllo dei gruppi militari palestinesi che, dopo l'assalto ISIS di ieri, avrebbero respinto quasi totalmente gli uomini del califfato.

    A riferirlo è ONDUS, l'Osservatorio siriano per i diritti umani, considerato vicino ai alle posizioni degli attivisti delle opposizioni ad Assad. L'ente indipendente con sede in Gran Bretagna ha inoltre reso noto che questa mattina sono ripresi i combattimenti nei quartieri periferici della città, tra i miliziani del califfato e gli uomini del gruppo armato palestinese Akanaf Beit al Maqdes, l'ala militare di Hamas in Siria. Tre le vittime negli scontri a fuoco dalla ripresa delle ostilità di stamani, colpite da "missili esplosi contro Yarmuk e colpi dei cecchini dell'ISIS".

    La stessa organizzazione ieri aveva dato la notizia dell'attacco ISIS ai quartieri sud del campo, dove si trovano ancora, in condizioni di estrema indigenza, circa 20mila persone. Gli uomini di Al Baghdadi sarebbero riusciti a penetrare fino al cuore del campo grazie principalmente alla connivenza degli uomini del gruppo qaedista siriano di Al Nusra presente a Yarmuk ed affiliatosi con l'ISIS.

    Correlati:

    L’Isis prende il controllo di un campo profughi palestinese in Siria
    Orrore ISIS, il jihadista bambino che assiste il boia
    Tags:
    ISIS, Al Baghdadi, Palestina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik