18:26 17 Dicembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    Papa Francesco

    Papa Francesco ricorda Carol Woityla a dieci anni dalla sua scomparsa

    © AP Photo/ L'Osservatore Romano, Pool
    Mondo
    URL abbreviato
    0 0 0

    Al termine dell'udienza generale di ieri, Bergoglio ha ricordato la figura di Giovanni Paolo II, alla vigilia del decimo anniversario della sua morte.

    "Lo ricordiamo come grande testimone del Cristo sofferente, morto e risorto". Con queste parole ieri Papa Francesco ha voluto ricordare Carol Wojtyla, alla vigilia del decimo anniversario dalla scomparsa. Il 2 aprile 2005 infatti, moriva dopo una lunga malattia Papa Giovanni Paolo II, Pontefice amatissimo, oltre che uno dei personaggi più importanti e influenti dell'intero novecento.

    "Cari giovani — ha poi detto Bergoglio, rivolgendosi a quel mondo tanto caro a Wojtyla — imparate ad affrontare la vita con il suo ardore ed il suo entusiasmo". Wojtyla, tra le altre cose il più giovane Papa della storia ad essere dichiarato santo, è nella memoria di tutti i fedeli cattolici e non solo, per la sua umanità e dignità nell'affrontare gli anni della malattia. Ed è proprio agli ammalati che Bergoglio ha idealmente rivolto un altro invito, nella memoria di Giovanni Paolo II: "Cari ammalati — ha esortato il Papa — portate con gioia la croce della sofferenza come egli ci ha insegnato". Bergoglio ha poi concluso il suo ricordo affermando che l'esempio ed il ricordo di Wojtyla "sono sempre vivi tra noi".

    Quella svoltasi ieri in piazza San Pietro davanti a 20mila fedeli, è stata l'ultima udienza generale prima delle celebrazioni della Santa Pasqua, che oggi prevedevano la Messa del Crisma del giovedì Santo, con la consacrazione degli olii santi, svoltasi regolarmente nella Basilica di San Pietro questa mattina.

    Correlati:

    Papa Francesco, due anni di pontificato
    L'annuncio di Papa Francesco: Giubileo nel 2015
    Tags:
    Pasqua, Papa Giovanni Paolo II, Papa Francesco, Vaticano
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik