12:33 22 Luglio 2017
Roma+ 30°C
Mosca+ 19°C
    Mare di Okhotsk

    Tragedia nel Mare di Okhotsk, affondato un peschereccio: 54 vittime e 15 dispersi

    © AP Photo/ Russian Ministry of Emergency Situations
    Mondo
    URL abbreviato
    0 33402

    Il grande peschereccio “Dalny Vostok” è affondato nel Mare di Okhotsk a 300 chilometri da Magadan questa notte.

    A bordo si trovavano 132 persone: 56 passeggeri e 76 membri dell'equipaggio. Tra questi, 78 russi, 42 cittadini birmani, 5 cittadini di Vanuatu, 3 lettoni e 4 ucraini. Secondo le prime ricostruzioni, 54 persone sono rimaste uccise, 63 sono state salvate, mentre al momento sono in corso le ricerche di altri 15 dispersi.

    "Sono prese in considerazione tutte le possibili versioni dell'affondamento del peschereccio. Al momento gli investigatori ritengono la ricostruzione più probabile dell'affondamento della nave una possibile collisione con un ostacolo, a seguito della quale è rimasta danneggiata la carlinga della sala macchine,"

    — si legge in un comunicato del Comitato Investigativo della Russia. Si segnala inoltre che il peschereccio si è inabissato in 15 minuti.

    Il Comitato Investigativo della Russia ha aperto un fascicolo ai sensi dell'articolo "Violazione delle norme di sicurezza e di funzionamento nel trasporto navale provocante la morte di due o più persone." Sul luogo della sciagura è al lavoro un pool di investigatori e a breve sono previsti gli interrogatori dei membri dell'equipaggio.

     

     

    Tags:
    Nave, Affondamento, Incidente, Comitato Investigativo della Federazione Russa, Mare di Okhotsk, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik