15:19 12 Dicembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 0°C
    Denis Pushilin, Repubblica Popolare di Donetsk

    Cessate il fuoco nel Donbass: solo in marzo più di 800 violazioni da parte dell’Ucraina

    © Sputnik. Vitaliy Belousov
    Mondo
    URL abbreviato
    0 21

    I dirigenti dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk accusano Kiev di numerose violazioni della tregua nel Donbass.

    "Nel mese di marzo abbiamo registrato più di 800 violazioni da parte dell'Ucraina", — ha detto oggi ai giornalisti Denis Pushilin, rappresentante plenipotenziario di Donetsk alle trattative di Minsk.

    Pushilin ha rilevato che per evitare la scalata del conflitto nell'Est dell'Ucraina occorre creare dei sottogruppi per questioni relative ai singoli aspetti del regolamento.

    "Per evitare la scalata occorre iniziare il lavoro dei sottogruppi. Abbiamo ricevuto una versione non modificabile della legge sullo status speciale dei territori, il che è in contrasto con gli accordi di Minsk. Per questo motivo abbiamo inviato all'OSCE una lettera, descrivendo le violazioni", — ha detto Pushilin ai giornalisti.

    Il rappresentante ha indicato che per la repubblica autoproclamata rimane prioritaria la questione del regolamento politico ed economico.

    Pushilin ha precisato che in tutto si intende creare quattro sottogruppi. "Ci saranno quattro sottogruppi per questioni politiche, sicurezza, problemi economici e scambio di prigionieri che è in atto in questo periodo", — ha informato Pushilin.    

    Correlati:

    Kiev non può pagare le pensioni nel Donbass come previsto dagli accordi di Minsk
    “Settore destro” non intende ritirarsi dal Donbass
    Tags:
    violazioni, tregua, Denis Pushilin, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik