14:42 20 Luglio 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    Forza di sicurezza di fronte al tribunale di Istanbul

    Sequestro magistrato in Turchia: governo di Ankara impone divieto sull’informazione

    © AP Photo/ Emrah Gurel
    Mondo
    URL abbreviato
    0 22741

    L’agenzia d’informazione turca Anadolu ha riferito che il primo ministro del governo di Ankara, Ahmet Davutoğlu, ha proibito ai giornalisti di diffondere informazioni sulla crisi a Istanbul, dove è stato preso in ostaggio il magistrato Selim Kiraz.

    Il divieto è stato imposto sulla base della legge sul Consiglio superiore della Radio e della Televisione che limita la diffusione dell'informazione in caso di crisi.

    In precedenza si comunicava che Selim Kiraz è stato sequestrato da alcune persone armate, mentre si trovava nel suo ufficio a Istanbul. Il magistrato è stato preso in ostaggio, perché indagava sull'uccisione del 15-enne Berkin Elvan nel corso delle proteste di massa del 2013.

    I sequestratori, che appartengono a uno dei gruppi radicali di sinistra, stanno rivendicando l'arresto dei poliziotti coinvolti nell'uccisione di Elvan.

    Dopo un attacco contro i manifestanti a Gezi Park di Istanbul nel 2013, quando la polizia ha usato granate a gas, il giovane era finito in coma. Nove mesi dopo, l'11 marzo 2014, è deceduto. Elvan, una delle cinque vittime dei disordini, è diventato un simbolo della protesta continuata per 6 settimane in tutta la Turchia.

    Correlati:

    Istanbul: pm in ostaggio, forze speciali irrompono nel tribunale
    Tags:
    Sequestro, Selim Kiraz, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik