02:40 27 Luglio 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 22°C
    Missili nordcoreani

    Ankara potrebbe riconsiderare l’offerta della Russia

    © AP Photo/ Ahn Young-joon, File
    Mondo
    URL abbreviato
    0 150894

    In Turchia continua la gara per la fornitura di missili

    La Turchia potrebbe riconsiderare l'offerta di "Rosoboronexport" della Russia per la fornitura di missili contraerei di lunga gittata per il sistema di difesa antimissile che viene creato da Ankara. Lo ha comunicato oggi il turco Hurriet, referendosi ad un funzionario di alto rango.

    La gara per la fornitura dei componenti per lo scudo missilistico è stata indetta dalla Turchia nel 2009. L'importo del contratto era di 4 miliardi di dollari. In settembre 2013 la gara è stata aggiudicata alla cinese CPMIEC che aveva proposto un prezzo di 3,4 miliardi. A differenza di altri concorrenti, la Cina non escludeva la possibilità di produrre in Turchia una parte dei sistemi missilistici ed era disposta a cedere alcune tecnologie. Oltre ai cinesi alla gara hanno partecipato gli americani di Raytheon & Lockheed Martin, la società franco-italiana Eurosam e la russa Rosoboronexport. La scelta della Cina ha provocato a una forte pressione da parte della NATO, di conseguenza la gara è stata prorogata.

    "Potremo riconsiderare l'offerta della Russia, se il prezzo e le condizioni della cessione delle tecnologie saranno seriamente migliorate", — ha detto il funzionario citato dal quotidiano. La decisione definitiva sarà presa dopo le elezioni parlamentari in Turchia che si terranno il 7 giugno.

    Tags:
    Missili, Rosoboronexport, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik