09:24 12 Dicembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca-1°C
    Case distrutte a Gorlovka, Donbass

    Nel Donbass alcuni minorenni uccisi dai proiettili d’artiglieria

    © Sputnik. Irina Gerashchenko
    Mondo
    URL abbreviato
    0 14

    Il Comitato Investigativo della Russia apre un’indagine

    Dopo la morte di alcuni minorenni nel Sud-Est dell'Ucraina, provocata da attacchi d'artiglieria, il Comitato Investigativo della Russia ha aperto un procedimento per omicidio e uso di mezzi e metodi di guerra vietati. L'ha comunicato oggi ai giornalisti il portavoce del Comitato Vladimir Markin.

    "Nei giorni del 19 e 22 marzo persone di cui al momento non ci conosce l'identità, appartenenti alle Forze armate o alla Guardia nazionale dell'Ucraina, hanno organizzato l'impiego di armi pesanti non selettive al fine di bombardamento dei territori dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk", — ha detto Markin.

    Secondo i magristrati della Russia, chi ha commesso questo crimine è stato spinto da odio politico e ideologico.

    Il 19 marzo a Uglegorsk, nella regione di Donetsk, sotto il bombardamento sono finiti due ragazzi di 14 anni. Uno è morto quasi subito, l'altro è stato ricoverato in condizioni gravi. Un altro ragazzo di 15 anni è stato ucciso da un proiettile d'artiglieria il 22 marzo nella città di Enakievo.    

    Correlati:

    Donbass: due minorenni uccisi dall’artiglieria di Kiev
    Rapporto sui crimini di guerra dei soldati ucraini nel Donbass verrà presentato all'ONU
    Tags:
    Indagine, Vladimir Markin, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik