12:43 22 Luglio 2017
Roma+ 30°C
Mosca+ 19°C
    Istanbul, Turchia

    Per l’Ucraina il gas liquefatto rimane un sogno

    © Foto: Rex Features
    Mondo
    URL abbreviato
    0 828141

    La Turchia dice no al transito delle metaniere

    L'ambasciatore della Turchia in Ucraina Yönet Can Tezel, intervistato dall'agenzia ucraina "Ukrinform", ha dichiarato che il suo paese non permetterà il transito attraverso il Bosforo di navi metaniere che potrebbero portare il gas liquefatto all'Ucraina.

    L'ambasciatore ha spiegato che la posizione del suo paese è dettata unicamente dalla sicurezza dei trasporti marittimi, in quanto il trasporto del carico pericoloso potrebbe creare un pericolo per gli abitanti di Istanbul, divisa in due dallo stretto.

    Secondo Yönet Can Tezel, il divieto non dipende dalla situazione internazionale, né dal paese che chiede il transito. "Risponderemmo allo stesso modo a qualunque dei nostri vicini del mar Nero che ci chiedesse il transito di navi metaniere attraverso il Bosforo", — ha detto l'ambasciatore.

    L'Ucraina da vari anni dichiara l'intenzione di costruire un terminal di ragassificazione nei pressi di Odessa, ma il progetto versa in difficoltà. In particolare non riesce a raggiungere accordo con la Turchia per il transito delle navi attraverso il Bosforo e lo stretto dei Dardanelli.    

    Correlati:

    Kiev decide di interrompere gli acquisti di gas dalla Russia dal 1° aprile
    Ucraina, aumentate di 10 volte le importazioni di gas dall'Ungheria
    Tags:
    GNL, Turchia, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik