18:40 24 Luglio 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 23°C
    I jihadisti dell'ISIS hanno sconvolto le comunità yazida e cristiana nel nord dell'Iraq

    ONU: ISIS colpevole genocidio di yazidi in Iraq

    © AP Photo/ Khalid Mohammed
    Mondo
    URL abbreviato
    0 12010

    Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani: La Corte Penale Internazionale persegua i crimini di guerra del califfato.

    I jihadisti dell'ISIS sono stati riconosciuti ufficialmente colpevoli e devono essere processati presso il Tribunale Penale Internazionale per genocidio e crimini di guerra. Al termine dell'esame di documenti e testimonianze di oltre cento superstiti agli assedi che hanno sconvolto le comunità yazida e cristiana nel nord dell'Iraq in questi mesi, è questo chiesto oggi dall'agenzia Onu per i diritti umani.

    Il rapporto redatto dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite illustra nel dettaglio la ferocia degli attacchi a queste comunità in corso da settembre. "Si verificò una chiara sequenza di attacchi" si legge nel documento, in cui si conferma l'uso da parte dei miliziani dell'ISIS di armi chimiche, come le bombe al cloro usate contro l'esercito iracheno nella regione di Anbar.

    Il rapporto illustra poi il barbaro trattamento riservato a donne e bambine, considerate "un bottino di guerra" e vittime di violenze e riduzione in schiavitù. Un intero capitolo poi è dedicato alle esecuzioni che le corti islamiche hanno ordinato nella crudele applicazione della sharia, citando il caso dei tredici giovani uccisi "per avere guardato una partita di calcio".

    Correlati:

    Bashar Assad: ONU non è in grado di proteggere i civili in Siria
    Libia, tre giorni di tregua per il negoziato ONU
    Federica Mogherini chiede ai Paesi ONU di unirsi alle sanzioni europee contro la Crimea
    Tags:
    bottino di guerra, Vittime, Il Tribunale Penale Internazionale, ONU, ISIS, Iraq
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik