09:21 12 Dicembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca-1°C
    Igor Plotnitsky ed Alexander Zakharchenko, leader delle Repubbliche Popolari di Donetsk (DNR) e Lugansk (LNR)

    Ucraina: Donetsk e Lugansk pongono a Kiev un ultimatum

    © Sputnik. Sergey Averin
    Mondo
    URL abbreviato
    0 91

    Le decisioni della Rada creano un vicolo cieco

    I leader delle autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, Aleksandr Zakharcenko e Igor Plotnitsky, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in merito alla delibera della Rada Suprema dell'Ucraina che qualifica il Donbass come un territorio occupato. La dichiarazione è stata pubblicata sul sito del Centro di informazione di Lugansk.

    "Negando al Donbass lo status speciale, Kiev ha calpestato la già fragile pace di Minsk, creando un vicolo cieco. Le Repubbliche di Donetsk e Lugansk dichiarano che nessun compromesso con Kiev sarà possibile fino a quando non saranno annullate le vergognose decisioni prese ieri da Poroshenko e dalla Rada Suprema", — dice la dichiarazione.

    "L'elenco stabilito dalla delibera della Rada include soltanto i centri abitati lungo la linea di separazione, ma non tutti i territori, e cioè distretti, città, paesi e villaggi, ai quali lo status speciale deve essere riconosciuto in virtù dell'articolo 1 della Legge dell'Ucraina sullo status speciale. Inoltre, all'articolo 10 della detta legge, senza concertazione con le Repubbliche di Donetsk e Lugansk,  sono state apportate delle modifiche che stabiliscono le condizioni per lo svolgimento delle elezioni locali nel Donbass. Questo passo ignora completamente le clausole del Complesso delle misure per l'implementazione degli accordi di Minsk, approvato il 12 febbraio, che obbligano Kiev a discutere e concordare con i rappresentanti del Donbass le modalità e le questioni relative alle elezioni locali", — sottolineano Zakharchenko e Plotnitsky.

    In conformità alla parte politica del Complesso delle misure per l'implementazione degli accordi di Minsk, approvato il 12 febbraio dal Gruppo di contatto per l'Ucraina e condiviso dai "quattro della Normandia", Kiev deve riconoscere lo status speciale ai territori effettivamente controllati dalle Repubbliche di Donetsk e Lugansk.    

    Correlati:

    Zakharchenko: Kiev e noi vediamo gli accordi in modo diverso
    Ucraina, il premier Yatsenyuk vuole l'esercito pronto a combattere
    Tags:
    Ultimatum, Plotnitsky, Zakharchenko, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik