11:02 14 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 1°C
    martello giudice

    Brasile dice sì all'espulsione di Cesare Battisti

    © Foto: Africa Studio
    Mondo
    URL abbreviato
    0 10

    Un tribunale federale revoca permesso di soggiorno all'ex terrorista che nel 2007 aveva ottenuto lo status di rifugiato politico.

    "Siamo stati informati della decisione ma non c'è ancora una data". Queste le parole del legale di Cesare Battisti, ex terrorista italiano scappato a due sentenze di condanna all'ergastolo inflitte in Italia per 4 omicidi nei cosiddetti anni di piombo. A riferire della notizia sono stati i media brasiliani che citano fonti giudiziarie. "Si tratta del caso di un cittadino straniero con una situazione irregolare che, in quanto condannato per crimini nel suo Paese di origine, non ha diritto a rimanere in Brasile. Pertanto annullo l'atto di concessione della residenza di Cesare Battisti in Brasile e chiedo che venga applicato il procedimento di espulsione'': questa la formula con cui un giudice federale di Brasilia ha revocato il permesso di soggiorno a Battisti, sottolineando come il provvedimento non sia in contrasto con la decisione assunta dal presidente Lula 7 anni fa. Adesso potranno essere avviate le procedure per l'espulsione di Battisti verso Francia o Messico, ossia i due paesi attraverso cui l'ex terrorista era transitato prima di raggiungere il Brasile. 

    Tags:
    Cesare Battisti, Italia, Brasile
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik