11:47 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Mosca chiede il pieno ripristino delle funzioni della Conferenza sul disarmo, che attualmente “traballa”, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov.

"Per fare questo tutti devono mostrare flessibilità e trovare un equilibrio di interessi, ovviamente, fatti salvi i principi fondamentali della Conferenza sul disarmo", — ha detto il capo della diplomazia russa.

Intervenendo oggi a Ginevra, il ministro russo ha ricordato che nel quadro della Conferenza sul disarmo "è stata sviluppata una serie di accordi internazionali a riguardo del controllo degli armamenti e della non proliferazione." Lavrov ritiene che "il potenziale di questo organo di negoziazione non sia esaurito."

La Conferenza sul disarmo è stata istituita nel 1978. L'obiettivo principale della Conferenza sono la negoziazione e lo sviluppo di trattati multilaterali sulla non proliferazione delle armi di distruzione di massa, sul controllo degli armamenti e il disarmo. Al momento i lavori della Conferenza sono sospesi. I suoi membri non sono riusciti a concordare l'ordine del giorno per il 2015, aggravando così ulteriormente la stagnazione delle sue attività.

Tags:
Sicurezza, Difesa, Diplomazia Internazionale, Armi, Conferenza sul disarmo, Sergey Lavrov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook