14:51 11 Dicembre 2016
    Militari USA in Estonia, parata militare

    Parata militare NATO in Estonia, ai confini con la Russia.

    © REUTERS/ Ints Kalnins
    Mondo
    URL abbreviato
    0 21002

    Carri armati di diversi paesi Nato, tra cui gli USA che hanno issato la bandiera a stelle e strisce, hanno sfilato in una parata militare martedì scorso in Estonia, nella città di Narva, a pochi chilometri dal confine russo.

    I soldati dell'esercito statunitense del Secondo Reggimento Cavalleria hanno preso parte alla parata militare per celebrare il giorno dell'Indipendenza estone.

     

    Alla manifestazione hanno preso parte anche carri armati svedesi CV90, venduti dal governo olandese all'Estonia verso la fine del 2008, LAV-25 statunitensi, M93 Fox basati sul telaio tedesco dei TPz Fuchs, M998 humvees, artiglierie e materiale da supporto come camion cisterna, ambulanze da campo e apparati radio.

     

    "La storia ci ha insegnato che se non ci difendiamo da soli, nessuno lo farà per noi", ha dichiarato il generale Riho Teras, capo di stato maggiore estone.

    "Lo scopo è quello di effettuare una dimostrazione molto visibile per i nostri alleati. Possiamo prendere un po' più tempo per implementare l'immagine delle forze più leggere, ma non c'è niente come un carro armato, se si vuole veramente ottenere un effetto". Le parole del capitano John Farmer, della prima brigata Combat Team e responsabile degli affari pubblici per la Ironhorse, suonano come una provocazione o un avvertimento alla Russia da parte dei paesi baltici.

     

    Il generale Knud Bartels, capo del comitato militare della Nato, rincara la dose dichiarando: "Avremo le forze giuste e l'attrezzatura giusta nel posto giusto al momento giusto".

     

    Narva è una città situata a circa 100 km da San Pietroburgo e la maggior parte degli abitanti, l'81%, sono di origine russa. I russi non hanno dimenticato quanto facile sia invadere il loro paese attraverso quest'area relativamente piatta, come l'Ucraina o la Bielorussia, per le stesse strade intraprese dagli eserciti di Napoleone e Hitler. Proprio a Narva nel 1700 iniziò la Grande Guerra del Nord, la prima delle spedizioni dell'Europa Moderna contro la Russia, che si sarebbe conclusa 20 anni dopo con la disfatta dell'esercito di Carlo XII a Poltava, in Ucraina.

     

    Stando alle dichiarazioni rilasciate dai militari, potremo aver assistito a un atto simbolico che mette in risalto la posta in gioco per entrambe le parti, durante le peggiori tensioni tra l'Occidente e la Russia dai tempi della guerra fredda.

     

    Correlati:

    Basurin: le milizie non sanno nulla del ritiro delle armi da parte di Kiev
    Kelin: UE, USA e Ucraina ignorano la realtà
    Tags:
    NATO, Estonia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Top stories