26 febbraio 2015, 19:02

OSCE critica le restrizioni imposte da Kiev ai media russi

OSCE critica le restrizioni imposte da Kiev ai media russi

Il rapprsentante dell’Osce per la libertà dei media, Dunja Mijatović, ha definito “eccessive” le restrizioni che Kiev ha imposto ai giornalisti russi che lavorano nel paese.

“La mancanza di trasparenza su questo problema è allarmante. Le autorità devono spiegare in maniera esauriente le cause che le hanno spinto a intraprendere questo passo e a presentare l’elenco completo dei media soggetti alle restrizioni”, - ha detto la Mijatović.

Ha anche confermato che il 25 febbraio i servizi ucraini hanno fermato i giornalisti di due televisoni russe, Primo canale e NTV, accusandoli di “propaganda antiucraina”. I giornalisti sono stati deportati dall’Ucraina col divieto di ingresso nei prossimi 5 anni.

  •  
    Condividere su