23 gennaio 2015, 15:46

L'incontro tra Renzi e Merkel a Firenze

L'incontro tra Renzi e Merkel a Firenze

Al secondo giorno di vertice bilaterale Germania-Italia, conferenza stampa congiunta del premier e della cancelliera tedesca da Firenze

 

Incontro ufficiale oggi tra il premier italiano Matteo Renzi e la cancelliera tedesca Angela Merkel, nel secondo giorno di vertice bilaterale tra l'Italia e la Germania.

Al centro della conferenza svoltasi stamattina alla cosiddetta Galleria delle Prigioni a Firenze. I due leader, che hanno parlato alla stampa in un suggestivo scenario tra le sculture di Michelangelo, hanno dialogato di riforme e di crescita, ma i titoli sono tutti per la “promozione” delle riforme italiane da parte dell'ospite tedesco, che è tornata a parlare di piano “molto ambizioso”. Merkel ha aggiunto poi di avere avuto nella giornata di ieri colloqui con imprenditori tedeschi in Italia e che “tutti loro dicono che vogliono appoggiare il percorso di riforme e che ci sono già i primi impulsi”.

Il premier italiano, dal canto suo, oltre a fare gli onori di casa, ha voluto mandare ancora una volta un messaggio all'Europa, descrivendo le riforme varate fin qui dal suo governo, ma dichiarando anche che il percorso non può essere fermato. “L'Italia può e deve mettere il turbo perché dobbiamo fare ancora più veloce, non scalare marcia” ha detto Renzi che a proposito del piano di acquisti BCE ha parlato di piano “importante ma non decisivo” che non deve fare appoggiare sugli allori i paesi impegnati nelle riforme strutturali. “Guai a pensare – ha affermato il premier italiano - che per sconfiggere stagnazione e deflazione possa bastare una sola misura. Non basta una sola misura per cambiare l'Europa"

 

  •  
    Condividere su