22 gennaio 2015, 14:50

Vertice Germania-Italia a Firenze

Vertice Germania-Italia a Firenze

Incontro previsto per oggi pomeriggio tra il premier italiano Matteo Renzi e la cancelliera tedesca Angela Merkel, che da Berlino avvisa “Quantitative easing non sia un alibi”

Firenze blindata per l'arrivo di Angela Merkel, attesa al vertice bilaterale con il suo omologo italiano, Matteo Renzi. L'incontro, fissato nel mese di settembre, cade nei giorni dell'annuncio da parte della BCE del piano di salvataggio Quantitative Easing, che verrà discusso a Francoforte proprio nelle stesse ore. Si parlerà di misure per il coordinamento della lotta al terrorismo ma inevitabilmente anche di economia. E se ieri a Davos Renzi ha insistito sulla necessità che la Banca Centrale Europea “aiuti l'Europa a cambiare”, da Berlino è sembrato rispondere la cancelliera tedesca che prima della sua partenza per l'Italia ha incontrato la stampa. Partendo dalla medesima considerazione del collega italiano sulla indipendenza della BCE, ha però ammonito sulle potenziali distorsioni che certi provvedimenti possono portare. “Il quantitative Easing non diventi un alibi per non fare le riforme. Ci sono state molte speculazioni su questo tema – ha proseguito la cancelliera – ma la BCE non ha ancora preso alcuna decisione”.

  •  
    Condividere su