7 luglio 2014, 22:38

Nella regione di Lugansk aperto il fuoco contro pullman di profughi: nessun sopravvissuto

Nella regione di Lugansk aperto il fuoco contro pullman di profughi: nessun sopravvissuto

Nella regione di Lugansk vicino alla città di Krasnodon sconosciuti hanno aperto il fuoco con armi automatiche contro un pullman di rifugiati diretti in Russia. Secondo i dati preliminari, nessuna delle persone che si trovavano a bordo è sopravvissuto.

A seguito di un attacco di mortaio alla periferia di Lugansk, presso l'hotel "Inizial", è esplosa una mina vicino una macchina che sopraggiungeva. L'auto ha preso fuoco. L'autista ferito è stato ricoverato in ospedale. Nelle case vicine le finestre sono andate in frantumi.

  •  
    Condividere su