12 maggio 2014, 22:06

Mosca critica l'Europa: non oggettiva nella ricerca soluzione crisi ucraina

Mosca critica l'Europa: non oggettiva nella ricerca soluzione crisi ucraina

La UE mina la sua credibilità come partner e mette in dubbio la pretesa di oggettività per la ricerca di una soluzione alla crisi in Ucraina.

Lo hanno affermato oggi al ministero degli Esteri russo.
La diplomazia russa ritiene che la UE debba tenere conto dei risultati del referendum svoltosi nelle regioni di Donetsk e Lugansk. Inoltre risulta necessario cooperare affinchè la volontà del popolo sia presa in considerazione nel dialogo tra i rappresentanti di Kiev e le regioni del sud-est dell'Ucraina.
Il Consiglio dell'Unione Europea per gli Affari Esteri ha incluso 13 persone nella “blacklist” dei soggetti sanzionati della UE perchè ritenuti responsabili della destabilizzazione della situazione in Ucraina. Inoltre i ministri degli Esteri dei Paesi europei hanno deciso di congelare i beni di 2 imprese di Sebastopoli e della Crimea.

  •  
    Condividere su