28 dicembre 2014, 18:23

Che cosa leggere durante le vacanze invernali

Che cosa leggere durante le vacanze invernali

Le vacanze di Capodanno è il periodo più adatto per la lettura!

Di solito, durante le giornate feriali, noi rimandiamo ai tempi migliori tutto ciò che si vorrebbe leggere. Ed ecco arrivare il periodo di tempo tanto atteso! Che cosa è meglio leggere in inverno? Oksana Liskovaya, scrittrice e critico letterario, ha condiviso la sua selezione dei libri.

Innanzitutto io raccomando La saga dei Forsyte di John Galsworthy, provando una sincera invidia per coloro che la leggerà per la prima volta. La Saga è un buon genere letterario per le lunghe vacanze. In questo romanzo, a mio avviso, ci sono personaggi meraviglioso e tipiche storie della vita quotidiana che noi stiamo vivendo oggi. Il libro è stato tradotto in molte lingue ed è accessibile per un lettore con qualsiasi esperienza di lettura. Un altro classico letterario, adatto per l'inverno, è "Guerra e pace" di Leone Tolstoj. Mi sembra che ora stia arrivando il tempo di questo romanzo, di una sua nuova rilettura. Per coloro che vorrebbero trascorrere le vacanze, dedicandosi a una lettura seria, in questo libro ci sono tutte le componenti: una profonda filosofia, religiosità, la storia della crudeltà e dell'umanità.

Non è superfluo, con l'attuale complicata situazione geopolitica, ricordare come deve essere costituito uno stato ideale e verificare le proprie teorie su questo conto: riflettere sulla vita e sulla politica e sulle sue componenti aiuterà "Lo stato" di Platone.

Durante le vacanze natalizie ne vale la pena rileggere incantevoli racconti di O. Henry, in particolare "Doni dei Re Magi" . E' uno stupendo racconto dell'amore, nel quale i valori materiali superano le loro frontiere fisiche. Racconti brevi e buoni di O.Henry sono dotati di una magia festiva si adattano in modo eccellente a coloro che possono leggere a lungo.

" Eat, Pray, Love " della scrittrice americana Elizabeth Gilbert. Questo libro non vi obbligherà a rimanere seduti abbracciati o riflettere sull'eternità. Può essere messo da parte in qualsiasi momento per poi essere ripreso in seguito. Inoltre questo libro è buono come una guida di viaggio verso una nuova vita dopo una pesante stanchezza, dopo gli stress o dopo l'insonnia. Per giunta contiene una descrizione così penetrante della consumazione di una pizza napoletana che i ricordi di ciò fanno riscaldare lo stomaco.

Consiglio a tutti di rileggere una meraviglioso favola invernale "Lo schiaccianoci e il re dei topi" di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann. Noi siamo abituati a guardare cartoni animati o lungometraggi sullo Schiaccianoci e dimentichiamo che il libro ha la sua trama ed è pieno di irripetibili dettagli e degli episodi non utilizzati dall'arte visiva dello grande schermo. Un'altra opera letteraria di Hoffmann adatta per le vacanze invernali, è "Le avventure della notte di S. Silvestro".

Si si ha bisogno di calore, prendete il libro "Un poco di sole nell'acqua fredda" di Françoise Sagan. La storia del primo amore in un breve romanzo poetico della Sagan permetterà di ritrovarci in estate. Degli autori francesi ne vale la pena di conoscere, se non lo conoscete ancora, Patrick Modiano, il quale quest'anno è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura. "Nel caffè della giovinezza perduta" e "Sconosciute" sono davvero libri molto buoni.

In conclusione, voglio raccomandare libri della scrittrice polacca Joanna Chmielewska. Sono dei gialli allegri e leggeri. Il mio romanzo preferito di questa autrice è " Les ". Se non ne avete mai sentito parlare, iniziate dal bestseller "Tutto rosso".

Buona lettura di Natale e di Capodanno!



  •  
    Condividere su