16:14 09 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il governatore del Lazio ha annunciato che la campagna vaccinale nel Lazio sta ottenendo ottimi risultati.

Al momento nel Lazio non sono stati identificati casi di variante indiana nella Regione Lazio. Ad affermarlo è il governatore Nicola Zingaretti:

"Non ci sono ancora casi di variante indiana del Covid-19. Andiamo alla ricerca, ma allo stato attuale non c'è", ha spiegato l'ex segretario dem in diretta a 'Uno Mattina' su Rai 1.

Il presidente del Lazio ha rilasciato queste dichiarazioni a margine dei controlli effettuati sulla comunità Sikh in provincia di Latina, per la quale è stato anche disposta la zona rossa per una frazione di Sabaudia.

"Sta funzionando molto la collaborazione con prefettura, forze dell'ordine ma anche con la stessa comunità indiana che ha tutto l'interesse a circoscrivere i casi. Il caso di Latina conferma che nel Lazio c'è un ottimo sistema di tracciamento", ha proseguito Zingaretti.

"Il virus non è scomparso"

Il governatore ha tuttavia invitato la popolazione a prestare attenzione, in un periodo in cui il "virus non è scomparso" e "circola con varianto ancora più infettive".

"Il virus è ancora più pericoloso di un anno fa, di quando l'ho contratto io. Non bisogna abusare delle riaperture e bisogna stare attenti. Dal Covid si esce in tre modi: con i vaccini, con soldi e finanziamenti per chi è in difficoltà e rispettando le regole individuali", ha sottolineato Zingaretti.

La campagna vaccinale nel Lazio

Per quanto riguarda la campagna di vaccinazione nel Lazio, Zingaretti ha chiarito che "oltre al traguardo dei due milioni di vaccinati, siamo praticamente alla chiusura degli over 80 sia per il primo e sopra il 90% con la seconda dose, molto alta anche la percentuale degli over 70 e questo a mio giudizio è il raggiungimento del primo grande obiettivo che avevamo quello di mettere al più presto in sicurezza chi oltre al rischio del Covid aveva molto più di altri il rischio di morire". 

In conclusione, l'ex leader del PD ha annunciato che la Regione ha intenzione molto presto di aprire le prenotazioni per le  classi 63-64.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook