13:34 09 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
301
Seguici su

Il corpo di una donna di 31 anni è stato ritrovato all'interno di un cassonetto in via Togliatti a Bologna. L'allarme è stato dato dalle coinquiline e sono ora in corso le ricostruzioni della vicenda.

Ritrovato il corpo senza vita di una ragazza di 31 anni all'interno di un cassonetto alla periferia di Bologna. La vittima, camerunense, sembrerebbe essere stata uccisa dal fidanzato che in seguito si è tolto la vita all'interno della sua abitazione.

Le autorità si sono attivate questa mattina sulle tracce di una ragazza di 31 anni, domiciliata in uno studentato nella zona di via Palmiro Togliatti, che non aveva fatto rientro dopo il pomeriggio trascorso fuori.

In seguito all'allarme, lanciato dalle sue coinquiline, gli agenti si sono diretti verso la casa del fidanzato.

All'arrivo presso l'abitazione le autorità hanno trovato il fidanzato, 43enne camerunense, impiccato all'interno della casa, e nel contempo è arrivata una segnalazione relativa ad una grossa macchia di sangue vicino a dei cassonetti in via Togliatti.

Qui la polizia ha ritrovato dei sacchi contenenti i resti del corpo della ragazza.

Secondo le prima testimonianze non c'erano dissapori tra i due, e dalle prime rilevazioni non sono emersi racconti di liti nella coppia. Insieme alle indagini per identificare la causa dell'accaduto è stata attivata anche l'ambasciata del Camerun per avvertire i familiari di entrambi.

Nei giorni scorsi una studentessa universitaria di 24 anni è stata ritrovata morta a Pompei. L’ipotesi più accreditata è quella del suicidio, dopo che il medico legale nominato dalla procura della Repubblica di Torre Annunziata ha escluso la violenza sessuale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook