00:21 08 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
Di
211
Seguici su

Con la sola Valle d’Aosta in zona rossa e con gli istituti superiori che hanno la responsabilità di organizzare in autonomia le attività in presenza dal 70% al 100% dei loro studenti, inizia domani l’ultimo mese di scuola.

In base alla capienza delle scuole e al “colore” della regione, da domani il numero di alunni in presenza per tutti gli ordini sarà compreso tra 7,7 e 8,5 milioni.

In particolare il numero degli alunni in classe potrebbe oscillare, secondo le stime del portale Tuttoscuola, tra 7.667.374 e 8.505.440, cioè tra il 90% e quasi il 100% dell’intera popolazione scolastica delle scuole statali e paritarie.

La variabilità riguarda solamente le superiori e dipende dalle capienze delle aule e dall’eventuale utilizzo di spazi esterni per attività educative, anche non strettamente curriculari,  eventualmente in collaborazione con associazioni ed enti locali. 

Il decreto legge dello scorso 22 aprile ha infatti stabilito che dal 26 aprile e fino al termine dell’anno scolastico le lezioni in presenza potrebbero riguardare la totalità degli alunni, ma ha previsto alcuni limiti per le sole scuole superiori dopo le perplessità espresse dalle regioni:

  • la presenza è garantita in zona rossa dal 50% al 75% 
  • in zona gialla e arancione dal 70% al 100%.

Anche se, come ha ribadito nei giorni scorsi il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, l'obiettivo rimane "la presenza al 100%".

Come cambiano domani i colori

Da domani la maggior parte del territorio italiano resterà in zona gialla, mentre la Sardegna lascerà la zona rossa passando in arancione, insieme a Sicilia, Puglia, Basilicata e Calabria. L’unica in zona rossa sarà appunto la Valle D’Aosta.

Il Covid oggi

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati in Italia 9.148 casi di coronavirus e 114 decessi, con un tasso di positività del 5,8%.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook