20:54 07 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
204
Seguici su

Scioperano 70 addetti della logistica in provincia di Milano, ma dopo un mese di "picchetti" si arriva allo scontro con le forze dell'ordine e la situazione si fa incandescente.

Il bilancio è di una funzionaria di polizia della Digos e di un carabiniere rimasti contusi, lo scontro che si è verificato questa mattina tra le forze dell’ordine e 70 lavoratori del sito logistico Tnt FedEx di Peschiera Borromeo, in provincia di Milano.

I dipendenti del sito logistico protestano per la volontà della società di chiudere il centro di smistamento.

La protesta va avanti da un mese con il supporto in particolare del sindacato Sì Cobas. Questa mattina, però, il picchetto che nei giorni precedenti aveva sempre consentito il passaggio dei mezzi, si è trasformato in permanente impedendo l’operatività.

Ed è a questo punto che le forze dell’ordine, in assetto antisommossa, sono intervenute con cariche di alleggerimento per far desistere i manifestanti.

Secondo il sindacato la “polizia ha picchiato violentemente i lavoratori che lottavano per i diritti di tutti”, scrive Askanews, tuttavia non sono riportati feriti tra i lavoratori.

I lavoratori manifestano da un mese sia davanti il sito di Peschiera Borromeo, che davanti all’Hub della Zampieri Holding di Sesto Ulteriano, frazione di San Giuliano Milanese (Milano).

Già ieri sera la polizia era intervenuta per consentire il passaggio dei mezzi in entrata e in uscita dopo l’attivazione del blocco permanente, ma non si erano verificati scontri.

Tags:
Lavoro, sciopero
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook