00:45 08 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Riaprono i musei e i parchi archeologici con alcune novità che sarà opportuno tenere in considerazione per vivere la cultura anche al tempo della pandemia.

I musei riaprono nelle regioni classificate come gialle e l’accesso resta con le stesse regole conosciute in precedenza, ma con qualche piccola accortezza in più.

Tra le novità significative l’apertura anche nei fine settimana, che permetterà ad un numero ben più alto di persone di accedere ai luoghi della cultura italiana, inoltre tra regioni gialle si potrà circolare senza problemi e questo significa la possibilità di raggiungere anche musei e parchi archeologici collocati in altre regioni.

Le aperture dei musei e parchi archeologici, come le gallerie d’arte nazionali, prevede l’ingresso libero durante la settimana e la prenotazione obbligatoria online per i fine settimana.

Gli ingressi sono scaglionati, anche durante la settimana, e questo per evitare l’eccessiva presenza di visitatori nelle sale che potrebbero creare situazioni di affollamento. L’obiettivo è far mantenere alle persone, sempre, una distanza minima di almeno un metro.

Mascherina obbligatoria

La mascherina all’interno dei musei è obbligatoria, inoltre, prima di entrare, sarà rilevata la temperatura dai termoscanner. Presente anche l’immancabile gel igienizzante.

Per quanto riguarda l’ascensore, sarà riservata alle persone con deficit di deambulazione e in carrozzina.

Ed ancora l’aerazione all’interno dell’area museale. Le linee guida prevedono l’obbligo di tenere porte e finestre aperte, a meno che condizioni meteorologiche avverse non lo consentano.

Anche l’aerazione negli ambienti attraverso condizionatori e altri impianti di condizionamento andranno verificati e la presenza delle persone rapportata alla loro efficacia di ricambio dell’aria.

Tags:
Cultura, museo, musei
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook