14:55 16 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Un nuovo focolaio Covid si è sviluppato nel Reparto Oncologico dell'ospedale Pausilipon di Napoli. Il sindacato degli infermieri ha denunciato la presenza di un focolaio con personale, bambini e genitori contagiati.

All'ospedale Pausilipon di Napoli è stato segnalato un nuovo focolaio Covid, nel reparto oncologico. Tra i contagiati al momento si contano sei piccoli pazienti, tre genitori e sei membri del personale positivi all’infezione.

Per quanto riguarda il personale sanitario, si tratta di 4 infermieri 2 operatori sociosanitari, questi ultimi sono tutti vaccinati ed asintomatici.

La denuncia è arrivata dal presidente nazionale di Nursing Up (sindacato degli infermieri italiani) Antonio De Palma. Secondo le prime ricostruzioni il cluster sarebbe partito da un bambino risultato positivo al tampone, in seguito al quale è stato effettuato il controllo della catena di contatti che ha portato alla segnalazione dei suddetti contagiati.

"E' necessario più che mai, pertanto, mantenere l’attenzione alta. Siamo distanti dai 350 contagi giornalieri di gennaio 2020, ma non è possibile abbassare la guardia in particolare alla luce delle varianti in corso e di fronte alle scarse misure di sicurezza che registriamo all’interno degli ospedali per il personale sanitario, laddove le carenze di organico, la disorganizzazione l’incubo delle mascherine non a norma ci lasciano ritenere che la situazione sia tutt’altro che rosea" afferma De Palma in un comunicato.

Il timore di De Palma è quello che, vista la fragilità dei pazienti presenti in reparto, le infezioni possano allargarsi a macchia d’olio.

Il presidente di Nursing Up ha poi sottolineato che a livello nazionale, incrociando i dati dell'Iss con quelli dell'Inail, sono stati 3.582 gli operatori sanitari risultati positivi ad aprile.

Secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute, in Italia nelle ultime 24ore sono stati registrati 8.444 casi di coronavirus con 16.539 guarigioni e 301 morti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook