15:29 16 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
117
Seguici su

In anticipo sul resto dell'Italia, da oggi la provincia autonoma di Bolzano dà il via alla sperimentazione del corona pass.

Con il primo giorno di emissione del corona-pass nell'Alto-Adige, a Bolzano i centri tamponi sono stati presi letteralmente d'assalto dalla popolazione, desiderosa di tornare alla normalità dopo quasi due mesi di lockdown.

Secondo le nuove normative, infatti, chi sarà in possesso di un test negativo vecchio non più di 72 ore, oppure risulterà essere vaccinato o guarito, potrà avere accesso ai locali interni dei ristoranti.

Per l'occasione la città di Bolzano, così come altri 90 comuni altoatesini, ha allestito dei centri speciali nei quali possono essere effettuati a titolo gratuito i cosiddetti "tamponcini".

Il corona pass nella provincia di Bolzano

Lo scorso martedì la giunta provinciale di Bolzano aveva annunciato maggiori aperture dal 26 aprile nei settori della ristorazione, della cultura e del tempo libero.

E' così che da oggi viene sperimentato un certificato che permetterà a persone immunizzate o negative al Covid-19 di pranzare all'interno dei ristoranti prima che nel resto d'Italia. 

Oltre al "CoronaPass", la provincia ha messo in campo una serie di misure volte a controllare la diffusione dei contagi, come i test molecolari gratuiti su tutto il territorio con il progetto "Testiamoci" e i test salivari per lo screening nelle scuole.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook