09:04 18 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
Di
212
Seguici su

Torna la zona gialla, i ristoranti riaprono anche a cena, il pass vaccinale, le visite ad amici e parenti e gli spostamenti tra le Regioni.

Il governo Draghi ha deciso per le riaperture e da domani, 26 aprile, molte delle regole attualmente in vigore per la riduzione dei contagi cambieranno o verranno modificate.

La prima delle misure a entrare in vigore riguarda i colori delle Regioni e il ritorno della zona gialla.

L’unica regione in zona rossa è la Sardegna

In zona arancione ci sono Basilicata, Calabria, Sicilia, Puglia e Valle d’Aosta.

Il resto d’Italia è in zona gialla.

La zona gialla e l’allentamento delle restrizioni

Ecco alcune delle novità in vigore da domani con il decreto Riaperture:

  • Spostarsi tra le Regioni gialle, anche attraversando territori rossi o arancioni, sarà libero.
  • Fino al 15 giugno ci si potrà recare in un’altra abitazione privata in quattro, anche con figli minori sopra i 14 anni.
  • I locali saranno aperti a pranzo e a cena, salvo il coprifuoco delle 22 che resta in vigore.
  • Si potrà consumare seduti all’aperto al tavolo al massimo in quattro, o più persone se conviventi.
  • Per i bar sarà consentito il servizio ai tavoli all'aperto e anche al banco solo "in presenza di strutture che consentano la consumazione all'aperto".
  • Fino alla fine dell’anno torneranno in classe in presenza anche gli studenti delle scuole superiori, dal 70 al 100%.
  • Restano chiuse palestre e piscine, riprendono gli sport di squadra e di contatto all’aperto. Dal 15 maggio riprendono le attività in piscina all’aperto e dall’1 giugno anche le palestre.
  • Riaprono al pubblico cinema, teatri, live club ma è obbligatorio avere posti preassegnati e la distanza di un metro tra un posto e l’altro. La capienza è al massimo del 50% o 500 spettatori al chiuso e 1.000 all’aperto.
Un ristorante a Milano, Italia
© Sputnik . Evgeny Utkin
Un ristorante a Milano, Italia

Zona rossa e arancione

Per gli altri colori, rosse e arancione, è previsto l’accesso alle seconde case.

È possibile spostarsi per il rientro alla propria residenza.

I bar e i ristoranti restano chiusi ma è consentito l’asporto e la consegna a domicilio.

In zona rossa la scuola in presenza è garantita dal 50 al 75%.

Il pass vaccinale

Per quanto riguarda maggiore libertà di spostamento, il governo ha già stabilito alcune regole che riguardano il cosiddetto pass vaccinale.

In base alle indicazioni del ministero della Salute bisogna munirsi di certificazione che attesti l'avvenuta vaccinazione, compresa la seconda dose o un tampone con esito negativo non oltre le 48 precedenti.

Il pass vaccinale dura sei mesi e può essere rilasciato oltre ai vaccinati anche a chi si è ammalato di Covid-19 ed è guarito.

Queste regole sono applicate ai minori fino a due anni.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook