18:17 17 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Centinaia di persone si sono riunite oggi per un rave party illegale a Villa Angeletti, a Bologna, senza rispettare le misure anti-Covid contro gli assembramenti e senza l'uso di dispositivi di protezione.

Nella mattinata di oggi, 25 aprile centinaia di giovani si sono dati appuntamento per un rave party con musica ad altissimo volume e fumogeni nel parco di Villa Angeletti a Bologna.

Oltre ad aver violato le misure di contenimento del Covid, i partecipanti non indossavano mascherine e non rispettavano distanze di sicurezza.

A segnalare la vicenda tramite il suo profilo Facebook è stato il deputato di Fratelli d’Italia Galeazzo Bignami, il quale ha commentato l'episodio incolpando la mancanza di controlli in queste situazioni a discapito di ciò che viene fatto per ristoranti e bar.

"Un bell'esempio del doppiopesismo che abbiamo a Bologna, dove i divieti assembramenti e le sanzioni valgono solo per le persone per bene" commenta Bignami nel video postato su Facebook.

Allarme assembramenti

In tutto il weekend ci sono stati assembramenti in numerose città d'Italia: decine di giovani si sono riuniti davanti ai banchetti abusivi che distribuivano alcolici. In prima fila a denunciare questa deriva si è schierata l'associazione Filiera Italia, che ha definito inaccetabili questi episodi, mentre ai ristoratori viene ancora impedito di lavorare, accogliendo i clienti all'interno dei locali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook