12:34 09 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
433
Seguici su

Le nuove misure, dettate dal vertiginoso aumento di casi di infezione in India, avranno decorso immediato.

Con un post su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha reso noto di aver apposto la propria firma su una nuova ordinanza che "vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in India".

Nella comunicazione viene precisato che coloro che sono residenti in Italia "potranno rientrare con tampone in partenza e all'arrivo e con obbligo di quarantena".

I cittadini che si siano trovati in India nelle ultime due settimane e si trovino già in Italia sono inoltre invitate a "sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione".

Il titolare del dicastero ha quindi rivelato che gli scienziati italiani "sono al lavoro per studiare la nuova variante indiana", sottolineando che in questo momento non è possibile "abbassare la guardia", proprio perché nella giornata di venerdì è stato registrato il "record per casi a livello mondiale con 893.000 positivi di cui 346.000 proprio in India".

La situazione in India

Nelle ultime 96 ore in India sono stati rilevati oltre 1,2 milioni di casi di contagio da Covid-19, la cifra più alta mai segnalata dall'inizio dell'emergenza pandemica.

Per far fronte alla diffusione di questa nuova variante indiana, le autorità locali hanno imposto delle nuove restrizioni alle misure di contenimento, con il lockdown totale che è stato esteso nella capitale New Delhi.

Nel complesso in India sono oltre 17 milioni i casi segnalati di coronavirus, a fronte di 14,1 milioni di guariti e 192.000 decessi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook