20:16 07 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
201512
Seguici su

In occasione del 76° anniversario della Liberazione d'Italia il presidente della Repubblica ha inviato un messaggio alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Alla vigilia del 25 aprile, per il 76° anniversario della Liberazione d'Italia dall'occupazione delle forze nazifasciste, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rivolto un messaggio alle Associazioni Combattentistiche e d'Arma per "ricordare il sacrificio di migliaia di connazionali che hanno lottato nelle fila della Resistenza", dei combattenti del Corpo Italiano di Liberazione e dei tanti italiani deportati nei campi di concentramento e sterminio. 

Mattarella ha rimarcato come i sentimenti di "rinascita, unità, coesione, riconciliazione nella nuova Costituzione repubblicana" hanno guidato allora "la ricostruzione nel dopoguerra" e "guidano oggi verso il superamento della crisi determinata dalla pandemia". 

"Ora più che mai è necessario rimanere uniti in uno sforzo congiunto che ci permetta di rendere sempre più forti e riaffermare i valori e gli ideali che sono alla base del nostro vivere civile, quel filo conduttore che, dal Risorgimento alla Resistenza, ha portato alla rinascita dell’Italia", afferma.

Infine porge il saluto di tutti gli italiani ai rappresentanti delle Forze Armate, delle Associazioni Combattentistiche, d’Arma e Partigiane e la riconoscenza per "l’instancabile opera volta a mantenere vivi gli ideali di abnegazione, spirito di sacrificio e democrazia simboleggiati dal Tricolore".

Tags:
Sergio Mattarella, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook