18:59 17 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
3 0 0
Seguici su

"Dobbiamo capire se ci sono strumenti che possiamo mettere in campo e utilizzare per tornare alla normalità. Serve discutere gli scenari possibili piuttosto che rincorrerli", le parole del ministro Orlando per i sindacati.

Oggi si è tenuto un incontro 'ricognitivo' in videoconferenza del ministro del Lavoro Andrea Orlando con i leader di CGIL, CISL e UIL per discutere di un'ulteriore possibile proroga del blocco licenziamenti oltre il 30 giugno per il settore industriale.

Tema affrontato per comprendere meglio il possibile piano d'azione che il governo e i sindacati dovranno intraprendere dopo lo sblocco, in quanto, come ha sostenuto Orlando, "sarà traumatico, dato che non si vedrà una compensazione di assunti rispetto alle perdite prevedibili".

Pierpaolo Bombardieri, leader di UIL, ha spiegato che i sindacati hanno chiesto un'ulteriore deroga del termine al ministro, in quanto, stando alle previsioni attuali, lo stato di emergenza dell'Italia potrebbe essere spostato fino al 31 luglio, provocando però la reazione contraria di Confindustria.

"Abbiamo inoltre chiesto al ministro di valutare l'obbligatorietà per le aziende di utilizzare le 12 settimane di cassa integrazione a loro disposizione, prima di avviare qualsiasi procedura", ha concluso Bombardieri.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook