07:25 18 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
211
Seguici su

Il caso Sardara si tinge sempre più di giallo. Una consigliera regionale del M5S avrebbe ricevuto una lettera che si riferisce al caso e l'avrebbe consegnato alla magistratura.

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Desirè Manca, ha reso noto di aver ricevuto una lettera anonima il cui contenuto si riferirebbe al caso del banchetto avvenuto giorni fa presso le Terme di Sardara, in Sardegna, dove avrebbero partecipato politici regionali e alti dirigenti.

La consigliera ha così reso noto il ricevimento della lettera anonima:

“Stamattina, quando sono arrivata in Consiglio regionale, mi è stata consegnata una lettera anonima. L'ho aperta e ho compreso che, trattandosi del caso Sardara, il contenuto non compete il mio ruolo, quindi ho contattato la Procura della Repubblica”, lo riporta l’Ansa.

Intanto il Consiglio Regionale della Sardegna, questa mattina si è riunito per discutere il decreto sui ristori del valore di 73 milioni di euro, destinati ai lavoratori e alle imprese della regione.

Il caso Sardara

Lo scorso 7 aprile, presso le Terme di Sardara, nell’omonimo paesi della provincia Sud Sardegna, si è svolto un banchetto non ufficiale a cui avrebbero partecipato una quarantina di dirigenti dell’amministrazione regionale.

Una parte di questi sarebbe stata identificata dalla Guardia di Finanza, mentre un’altra parte sarebbe riuscita a sfuggire gettandosi nel vicino bosco. Quel giorno la Sardegna era in zona arancione.

Tags:
Sardegna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook