15:37 06 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Sono gli automobilisti più giovani di Massa Carrara a pagare le polizze RC Auto più care d'Italia: 1.037 annui di assicurazione mentre il costo medio in Italia è di 379 euro.

Secondo Assoutenti, che ha elaborato gli ultimi dati dell'Ivass, sono aumentati a livelli astronomici i prezzi delle polizze auto in tutta Italia.

Il record per la polizza RC Auto più cara se lo aggiudicano i neopatentati, o comunque gli automobilisti con meno di 24 anni di età, che risiedono a Massa Carrara.

Qui la polizza supera di gran lunga la media nazionale annua, che si aggira intorno ai 379 euro, arrivando a cifre che superano i mille euro per i ragazzi che hanno da poco preso la patente.

"Il record del caro-polizza spetta ai neopatentati di Massa Carrara. Qui per un utente fino a 24 anni di età il costo medio dell'Rc auto raggiunge 1.037 euro annui. Al secondo posto si piazza Napoli, con 1011,7 euro, e al terzo posto troviamo ancora una città della Campania, Caserta con 995,7 euro annui. Tariffe che restano elevatissime, se non proibitive, nonostante nel 2020 l'incidentalità sia crollata del 40% a causa del lockdown e delle misure anti-Covid, e le auto siano rimaste ferme nei garage" ha spiegato il presidente di Assoutenti Furio Truzzi.

Automobili in una strada di Milano
© Sputnik . Evgeny Utkin
Automobili in una strada di Milano

Abissali le differenze territoriali, Aosta la città più conveniente

Secondo quanto denunciato da Assoutenti, le differenze di prezzo tra città sono abissali. La città che risulta essere più conveniente per fare una nuova polizza da neopatentato è Aosta, con un costo annuo di 501,8 euro, seguita da Oristano con 516,7 euro.

I ragazzi che abitano a Massa Carrara pagano, confrontando i prezzi con quelli di Aosta, il +107% in più.

"Una forbice che non trova alcuna giustificazione nella realtà, e conferma l'esigenza di una radicale riforma del settore Rc auto per eliminare le criticità che danneggiano gli utenti e impediscono una reale riduzione delle tariffe per tutti gli assicurati" conclude Truzzi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook