14:45 16 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

Lo hanno annunciato oggi il segretario Pd Lazio, Bruno Astorre, e il segretario Pd Roma, Andrea Casu, dicendosi certi che “il centrosinistra unito” può vincere.

Nei giorni scorsi era stato il segretario Enrico Letta a definire le primarie “la via maestra” per scegliere i candidati alle prossime elezioni. E oggi Astorre e Casu hanno annunciato in una nota congiunta riportata dall'Adnkronos che il Pd di Roma convocherà per martedì prossimo il tavolo di coalizione e in quella sede proporrà il 20 giugno come data per le primarie.

"Chi deciderà di sottrarsi a questo percorso favorisce, unicamente ed irresponsabilmente, le destre verso la corsa al Campidoglio", è il monito.

I due esponenti del Pd hanno sottolineato come la campagna vaccinale contro il Covid permetta di “rimetterci al lavoro per costruire insieme il mondo oltre il Covid 19, a partire dalle prossime amministrative”.

“Per questo motivo ricordiamo che le primarie, da sempre nel Dna del PD e del centrosinistra, sono la via maestra per coinvolgere tutti gli elettori nelle scelte della nostra comunità politica", hanno sottolineato Casu e Astorre.

Appello a tutte le forze del centrosinistra

Nella nota, i due leader lanciano quindi “un appello a tutte le forze di centrosinistra, per costruire oggi, insieme, le condizioni che ci permetteranno di aprire una nuova fase di riscatto per Roma".

Astorre e Casu affermano che tutti i nuovi sondaggi realizzati, ci consegnano una consapevolezza: il Pd è saldamente il primo partito della Capitale e il centrosinistra, unito, può vincere ogni sfida”.

Nei giorni scorsi, il leader di Azione, Carlo Calenda, ha annunciato la propria intenzione di andare per la propria strada, dopo le dichiarazioni di Letta. 

La corsa al Campidoglio

Le amministrative in programma a giugno sono state rinviate all’autunno a causa della pandemia di Covid-19.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook