13:18 09 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
123
Seguici su

Domani, venerdì 16 aprile, la riunione della cabina di regia sulla road map per riaprire progressivamente nei prossimi due mesi. Allentamenti possibili a partire da fine aprile.

Maggio e giugno saranno i mesi della riapertura dell'Italia. E' questa la speranza delle Regioni che mirano ad accelerare sull'allentamento delle restrizioni, a partire dal ripristino delle zone gialle. Nella riunione prevista per domani, la cabina di regia dovrà delineare una road map per la riapertura progressiva, in linea con i nuovi dati dell'Iss. 

Non è escluso che sotto il pressing del centrodestra e delle Regioni le aperture vengano anticipate a fine aprile, laddove la curva epidemiologica lo consenta. Secondo quanto riferisce AdnKronos alcuni esponenti rigoristi di governo sarebbero inclini.

Per il presidente della conferenza delle Regioni, Massimo Fedriga, "dopo un anno di sacrifici, e a volte di drammi, c'è molta ritrosia a rispettare i divieti", riferisce AdnKronos. "Meglio - prosegue - meglio cercare di trovare delle regole, anche rigide ma per farle rispettare, piuttosto che mettere dei divieti".

Sono diverse le ipotesi per le riaperture progressive sul tavolo di ministri e tecnici. 

Bar e ristoranti dovrebbero poter aprire a pranzo già nella prima metà di maggio e a cena nella seconda metà, con il conseguente slittamento del coprifuoco fino alle 24.00. Il via libera sarà condizionato al rispetto delle misure anticontagio, con un distanziamento dei tavoli ad un metro per l'esterno e due metri all'interno del locale. 

Le ripartenze riguarderanno anche altri settori colpiti dalle restrizioni, a partire da cinema, musei e teatri. Si ipotizza una riapertura iniziale con capienza all'aperto del 25-30%.

Palestre e piscine, invece, dovranno attendere fino a giugno: l'ok per la ripartenza potrebbe arrivare, infatti, in concomitanza con l'Europeo 2021. Il Cts ha già fissato le distanze di sicurezza: 2 metri per le palestre e 10 metri per le piscine. Non si esclude, però, la concessione del via libera solo per lezioni individuali. 

La cabina di regia dovrà stabilire una data per la riapertura delle strutture balneari e definire il ritorno in classe per gli studenti delle scuole superiori, che potrebbe arrivare a maggio. Per parrucchieri e barbieri si ragiona sulla possibile apertura anche in zona rossa. 

Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook