16:09 06 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Misure cautelari disposte nei confronti di narcotrafficanti legati ad un'organizzazione transnazionale riconducibile ad una storica famiglia della 'ndrangheta calabrese.

Venti persone sono state arrestate all'alba di giovedì mattina durante un maxi blitz antidroga della Guardia di Finanza di Catanzaro, in esecuzione dell'ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del capoluogo calabrese.

Gli arrestati farebbero parte di un'organizzazione transnazionale di narcotrafficanti riconducibile ad una storica famiglia della criminalità organizzata calabrese, radicata sul versante ionico della provincia di Catanzaro.

Sono accusati a vario titolo di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di arma da fuoco.

Nella vasta operazione sono stati schierati oltre 150 finanzieri del Comando Provinciale di Catanzaro e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata di Roma. Le indagini sono state coordinate dalla Dda della Procura della Repubblica di Catanzaro, diretta dal procuratore Nicola Gratteri. 

In connessione all'operazione in corso in Calabria, i Carabinieri della Toscana stanno eseguendo dalle prime ore del mattino 3 distinte ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Dda di Firenze a conclusione di tre indagini per inquinamento ambientale, narcotraffico internazionale, estorsione ed illecita concorrenza, tutti aggravati sia dall’agevolazione che dal metodo mafioso “in favore di potenti cosche di ‘ndrangheta“.

Il bilancio complessivo delle operazioni finora eseguite è di 23 arresti legati alla 'ndrangheta e sequestri di beni per un valore di circa 20 milioni di euro. 

Tags:
Mafia, operazione antidroga, Guardia di Finanza, Toscana, Calabria, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook