09:49 18 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
320
Seguici su

Furbetto del pedaggio autostradale condannato al carcere per aver "evaso" il pagamento. Riconosciuto il reato di truffa.

9 mesi e 12 giorni di carcere, questa la condanna del tribunale di Verbania, ad un 47 enne originario della Bergamasca che si accodava a pochi centimetri dall’auto che lo precedeva per evitare di pagare il pedaggio autostradale. Lo riporta il Corriere.

L’artigianale, quanto efficace stratagemma, gli consentiva di passare al casello autostradale senza pagare e prima che la sbarra si calasse impedendogli il passaggio.

Ma le videocamere di sorveglianza poste ad ogni corsia dei caselli autostradali non gli hanno lasciato scampo e così è stato possibile appurare che l’uomo aveva usato la tecnica truffaldina per 34 volte nel corso del tempo.

I fatti

La truffa non è recente, risale al 2017, quando per sei mesi l’uomo applicò la tecnica truffaldina al casello autostradale di Arona sulla A26.

Autostrade per l’Italia si è accorta del comportamento truffaldino ed ha denunciato l’uomo alle autorità competenti, e costituendosi come parte lesa nel processo a suo carico.

La società dovrà essere risarcita e gli verranno riconosciuti anche i danni al termine di un secondo procedimento civile.

Non la prima volta ma è truffa

Questa storia non è la prima in Italia, anche altre volte è accaduto e sempre con esito nefasto per il furbetto del pedaggio di turno, perché puntualmente le telecamere hanno rilevato il passaggio fraudolento.

La Cassazione in altri casi hanno riconosciuto che si tratta di truffa e quindi ora i giudici dei primi gradi di giudizio si comportano di conseguenza comminando pene pesanti come la galera per i furbetti del pedaggio autostradale.

Tags:
Truffa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook