22:52 14 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

La proposta del Ministro del Turismo Garavaglia arriva in vista del suo piano di permettere una riapertura quasi totale della penisola per il 2 giugno. Critiche le risposte di Fedriga e Bonaccini.

In precedenza, il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia si era espresso sulla possibile istituzione di "isole Covid-free", sulla scia del piano attuato sulle isole minori della Grecia per la ripresa economica in vista dell'estate.

Il Ministro aveva proposto un piano di vaccinazione rapido per immunizzare le isole e salvare così, almeno in parte, la stagione estiva italiana.

"Si può fare ed è anche opportuno farlo perché se lo faranno gli altri e noi no, lo svantaggio diventerà enorme", ha commentato Gravaglia.

In precedenza, il Ministro aveva indicato in un'intervista a La Stampa come possibile data di riapertura il 2 giugno:

"Il 2 giugno, per la festa della Repubblica, dovrà essere quasi tutto aperto. Ma attenzione: è una data d’arrivo, non d'inizio".

Queste dichiarazioni non hanno però visto d'accordo il presidente della conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, e il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Bonaccini ha commentato in un post su Facebook come la proposta di Gravaglia sia da "rigettare", in quanto non devono esserci "località turistiche privilegiate a discapito di altre", incoraggiando invece un miglior piano d'azione del Governo per favorire la riapertura di tutte le attività insieme.

In un'intervista a RaiNews24, il presidente della conferenza delle Regioni Fedriga era intervenuto similmente sull'argomento, anch'egli bocciando la proposta del Ministro del Turismo.

"Dobbiamo dimostrare al Paese che c'è equità. Non creare tensione sociali, ma dare le stesse regole dappertutto. Meno ci sono disparità, meno ci sono tensioni", ha commentato.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook