22:20 14 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Con l'impegno portato avanti dal governo per una transizione energetica più green, la federazione dei consumatori fa un appello affinché vengano introdotte misure che rendano compatibili fotovoltaico e attività agricole.

La federazione Federconsumatori lancia un'appello al governo, attualmente impegnato tra i vari fronti in quello della transizione energetica, per permettere che vengano prese misure che consentano la convivenza tra energia rinnovabile e agricoltura.

"Apprezziamo fortemente l’impegno di questo Governo per la transizione energetica e lo sviluppo delle energie da fronti rinnovabili, non vorremmo però che questo si traduca, come sta avvenendo in alcune parti d’Italia a partire dal Veneto, nell’annientamento delle produzioni agricole" ha affermato Federconsumatori in un comunicato stampa.

Secondo quanto affermato dalla federazione, numerosi hanno frainteso il principio di questa transizione accaparrandosi centinaia di ettari di terreni agricoli per installare enormi impianti fotovoltaici a terra.

Tuttavia questi impianti non richiedono specificamente di terreno fertile o pianeggiante.

Appello di Federconsumatori: No a "terre rube all'agricoltura"

"Quella che potrebbe essere l’occasione per la riqualificazione di aree dismesse, terreni abbandonati o per effettuare il repowering degli impianti esistenti, rischia di diventare, così, un danno enorme al settore agricolo, in primis alla biodiversità, ma anche agli allevamenti e alle produzioni caratteristiche del Made in Italy" ha sottolineato Federconsumatori.

​Quest'ultima ha poi aggiunto che spesso queste installazioni sono promosse da grandi società, spesso finanziarie, che investono sul settore fotovoltaico nella speranza di fare grandi utili in vista del suo forte sviluppo.

Necessario non promuovere un settore a discapito di un altro

Federconsumatori si definisce preoccupata per la promozione di questo settore, che rischia di stroncare quello della cultura e a pagarne il prezzo sarebbe il comparto agricolo: distese così vaste e invadenti di pannelli fotovoltaici creano un grave danno paesaggistico e trasformano i profili e le vedute caratteristiche dei nostri territori.

"È necessario, alla luce delle prevaricazioni che si stanno verificando, che il Governo prenda provvedimenti immediati per conciliare lo sviluppo delle fronti rinnovabili con le esigenze degli agricoltori. Bisogna creare le condizioni affinché gli impianti fotovoltaici possano essere installati anche su terreni agricoli che non presentano una attività particolarmente redditizia e soprattutto non hanno caratteristiche di pregio sotto il profilo ambientale" ha richiesto Federconsumatori.

A fine gennaio una vasta operazione della Guardia di Finanza ha portato all'esecuzione di 11 misure cautelari e oltre 50 perquisizioni per una maxi truffa ai danni dello Stato con frode di 143 milioni di euro di contributi pubblici per le energie rinnovabili.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook