19:16 17 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
154
Seguici su

Diverse le Regioni che sperano in un allentamento delle restrizioni per l'inizio della prossima settimana.

Correre verso un'Italia più arancione, con misure restrittive allentate per almeno due terzi del territorio. E' questa la speranza delle Regioni Italiane, con almeno cinque candidate ad abbandonare il rosso: Lombardia e Piemonte innanzitutto, seguite da Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Toscana.

In questo senso, fanno ben sperare gli ultimi rilevamenti a livello nazionale relativi all'indice Rt, che per l'Italia è sceso a 0,92 , e all'incidenza su 100.000 abitanti, che è invece calata fino a 185. La scorsa settimana l'indice Rt era calato per la prima vola sotto la soglia psicologica dell'1, portandosi a quota 0,98.

Diverse però le Regioni che, quasi senza alcun dubbio, rimarranno rosse: Calabria, Campania, Puglia e Valle d'Aosta, alle quali potrebbe, un po' a sorpresa, aggiungersi la finora quasi irreprensibile Sardegna, a lungo rimasta unica zona bianca del Belpaese.

Salvini in prima linea per le riaperture

A spingere ancora una volta per il ritorno alla normalità del Paese, in condizioni di piena sicurezza, è stato in primis il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, che nelle scorse ore ha calcolato un trend da possibile zona gialla per sei unità amministrative, tra Regioni e province autonome: Veneto, Marche, Umbria, Abruzzo, Trento e Bolzano.

"E' un dovere riaprire la seconda metà di aprile, se i dati lo permetteranno. Non si può stare in rosso a vita", ha spiegato il leader del Carroccio.

Proprio Salvini nelle scorse ore ha incontrato a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio, con il quale sono state discusse le modalità di ripartenza:

"Con Draghi abbiamo parlato di dati: dove è tranquillo è un dovere ripartire. Draghi lo ha condiviso", ha proseguito Salvini.

Draghi: "Normale chiedere riaperture"

Lo stesso premier, in conferenza stampa, ci ha tenuto a puntualizzare la propria posizione sulla ripresa e le riaperture. In questo senso, l'ex governatore della BCE ha definito "normale chiedere aperture".

"La migliore forma di sostegno all'economia sono le aperture, ne sono consapevole. Voglio vedere nelle prossime settimane di riaprire in sicurezza a partire dalle scuole, obiettivo è un mese di presenza", ha dichiarato.

Tra le nuove idee proposte figurano quella di un piano per la riapertura di fiere ed eventi, settori fondamentali per il tessuto economico dell'Italia.

Far ripartire la cultura

Diverse le Regioni dove si pensa poi alla ripartenza del comparto cultura e turismo. In questo senso, diverse le iniziative per garantire agli italiani delle vacanze in cui sia possibile visitare teatri, cinema, musei e spettacoli dal vivo, oltre che viaggiare in sicurezza per l'Italia

Tra queste vi sono sicuramente la Sicilia e la Sardegna dei governatori Nello Musumeci e Christian Solinas, che hanno chiesto al governo uno sforzo per puntare sulle due Regioni insulari come volano per il turismo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook