13:37 15 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
230
Seguici su

Il colonnello Fabrizio Nicoletti e il suo autiere, brigadiere Maurizio La Sala, si trovano al momento ai domiciliari per truffa aggravata allo Stato. L'accusa è di aver indicato nelle scritture di servizio attività mai effettuate, ottenendo dal ministero pagamenti non spettanti loro.

Il nucleo di Polizia economico finanziaria delle Fiamme Gialle di Torino, coordinate dalla Procura di Vercelli, ha eseguito questa una misura cautelare nei confronti del colonnello Fabrizio Nicoletti, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Vercelli, e del suo autiere il brigadiere Maurizio La Sala.

Le accuse rivolte verso i due individui, che al momento si trovano agli arresti domiciliari, sono:

  • truffa aggravata ai danni dello Stato,
  • falso,
  • peculato militare,
  • abuso d'ufficio.

Secondo le indagini, il colonnello ed il suo autiere avrebbero indicato nelle scritture di servizio attività mai effettuate, ottenendo dal ministero pagamenti di somme che non sarebbero loro spettate.

I risultati delle indagini

Secondo quanto dimostrato dai magistrati il colonnello e il suo autiere, redigendo le scritture di servizio, avrebbero falsamente indicato orari e località di lavoro registrando attività che non erano state eseguite.

Attestando falsamente la loro presenza in servizio, hanno ricevuto a livello contributivo somme di denaro che non spettavano loro. La procura avrebbe inoltre confermato l'utilizzo dell'autovettura istituzionale in uso al comandante per scopi privati.

Insieme ai due vertici sono stati iscritti nel registro degli indagati altri tre militari, destinati di avvisi di garanzia.

Nella giornata di ieri un 40enne lombardo è stato arrestato a Roma dalla Polizia di Stato con l'accusa di aver premeditato l'aggressione della propria ex fidanzata cercando un sicario sul Dark Web.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook