19:15 14 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
11163
Seguici su

13 persone in una casa di riposo di Messina sono risultate positive al coronavirus. Tutte erano state vaccinate, ed anche il personale aveva aderito alla campagna vaccinale.

A Messina, nella casa di riposo ‘Come d’Incanto’, il coronavirus si è manifestato tra gli ospiti nonostante fossero tutti vaccinati con Pfizer e Moderna.

L’allarme è scattato domenica 4 aprile, quando alla sera alcuni ospiti hanno accusato un lieve stato febbrile, racconta il Messina Today.

Prontamente effettuati i tamponi rapidi, in 13 sono risultati positivi al termine delle verifiche.

Al momento gli ospiti contagiati sono curati nella struttura seguendo il protocollo per la cura domiciliare del Sars-CoV-2.

Intervenuta anche l’Asp che ha sottoposto tutti gli ospiti della struttura a tampone molecolare, confermando i 13 casi di infetti.

Viene sottolineato anche il fatto che gli operatori sanitari contagiati si erano sottoposti al vaccino, con alcuni che avevano ricevuto lo Pfizer e altri il Moderna, mentre un quinto operatore aveva ricevuto la prima dose dell’AstraZeneca ed era in attesa di ricevere la seconda dose.

Gli operatori sanitari sono ora a casa in quarantena fiduciaria, mentre gli otto ospiti positivi verranno trasferiti nelle prossime ore presso la struttura dell’Opus.

Nel frattempo l’Asp ha avviato il sequenziamento dei tamponi per scongiurare si tratti di una variante del coronavirus.

In totale la casa di riposo ospita 34 anziani, assistiti da 19 operatori.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook