17:17 10 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
250
Seguici su

Il legale della professoressa Augusta Turiaco ha chiesto alle autorità nazionali e internazionali di fermare la somministrazione del vaccino AstraZeneca. La professoressa stava benissimo, chiarisce l'autopsia.

Secondo quanto riportato da Ansa, il legale che assiste la famiglia della professoressa Augusta Turiaco, 55 anni, l’insegnante di Messina morta per trombosi, che in precedenza aveva somministrato il vaccino AstraZeneca, ha presentato alla procura della Repubblica e alle autorità sanitarie nazionali e internazionali formale richiesta di sospensione cautelativa della somministrazione del vaccino AstraZeneca per le persone con età inferiore a 60 anni.

Per il legale gli eventi che si susseguono in tutta Europa "impone l'emissione di un provvedimento immediato finalizzato a scongiurare ulteriori effetti devastanti sui soggetti al di sotto dei 60 anni di età".

L’autopsia, afferma ancora il legale, ha dimostrato come la professoressa fosse sanissima e non avesse condizioni tali per cui si potesse sospettare per una trombosi venosa.

"Dalla documentazione clinica acquisita e dall’esame macroscopico cadaverico, è possibile confermare l’ipotesi diagnostica clinica laboratoristica che esclude preesistenti patologie che possano aver avuto un ruolo significativo nel determinismo della trombosi polidistrettuale".

Si sottolinea che la richiesta "non costituisce un attacco alla campagna vaccinale, ritenuta necessaria e indispensabile, ma rappresenta un segnale di allarme, una richiesta di indagini, di chiarimenti e di approfondimenti, di verità in un momento di grande apprensione e confusione sociale".

Le indagini sul nesso tra il vaccino e la trombosi in questo caso sono ancora in corso.

Destino del vaccino AstraZeneca

Intanto si attende solo una conferma ufficiale dell’Ema entro giovedì di un probabile adeguamento della somministrazione del vaccino AstraZeneca.

In alcuni Paesi europei è stato già sospeso per tutti, mentre l’Italia aspetta la decisione dell’Ema.

Tags:
vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook