04:33 16 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
8518
Seguici su

Controlli e multe sulle spiagge italiane a chi proveniva da fuori Regione. Droni a supporto dei controlli e in generale una situazione sotto controllo.

Mentre chi ha potuto imbarcarsi su di un aereo per andarsi a prendere il sole all’estero nei Paesi cosiddetti aperti, senza rischiare nulla, in Italia chi ha preso la tintarella in spiaggia si è beccato 400 euro di multa.

Questa la fotografia dell’Italia nei giorni di Pasqua come stabiliscono le norme e le disposizioni fornite dal Governo.

Il Ministero dell’Interno informa che nella giornata del 3 aprile hanno effettuato controlli su 111.202 persone, ne hanno sanzionate 2.643 e 12 sono state anche denunciate.

Per quanto riguarda i controlli alle attività commerciali sono state 14.797, e 88 i titolari di attività sanzionate, con 34 chiusure.

Roma

A Roma i controlli si fanno anche con i droni della Protezione civile. Così è stata controllata la costa di Fiumicino e di Isola Sacra, per facilitare i controlli degli agenti in servizio.

Ostia, Fiumicino e Fregene sono state controllate così e a parte qualche affollamento sulle ciclabili lungo il litorale, non si sono verificati particolari situazioni al limite.

Sanremo

A Sanremo non si rinuncia alla tintarella e così scattano le multe sul litorale. Dalle identificazioni delle persone, è risultato che circa il 50% provenivano da fuori Regione Liguria.

Andare in spiaggia, infatti, non è vietato dalle disposizioni, ma chi le frequenta non può provenire da un’altra Regione e che la persona risieda a poche centinaia di metri dalla spiaggia.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook