21:48 11 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Il governatore della Campania De Luca accusa il Lazio di aver ottenuto più dosi del vaccino contro il coronavirus del dovuto. D'Amato risponde negando le accuse "Gli parlerò, non serve farci la guerra".

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca, come riferito al Corriere della Sera, ha per la seconda volta portato delle accuse contro la regione Lazio su un'iniqua distribuzione dei vaccini contro il coronavirus.

Secondo De Luca, infatti, il Lazio avrebbe avuto accesso a un numero di dosi vaccinali superiore a quanto sarebbe previsto. Il governatore ha fatto un paragone con la Campania, che conta un numero di popolazione simile a quello del Lazio. 

"Abbiamo il 9,6% della popolazione italiana e vorremmo quindi avere il 9,6% di ogni fornitura di vaccino, tuttavia abbiamo ricevuto 235mila vaccini in meno rispetto al Lazio, anche se abbiamo lo stesso numero di abitanti", ha riferito De Luca.

Immediata è arrivata la risposta dell'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, che ha fortemente negato tutte le accuse di De Luca nell'intervista al Corriere della Sera.

"Non comprendo da dove arrivino queste affermazioni, il Lazio conta il 10% della popolazione, quindi ha diritto al 10% dei vaccini", ha ribadito D'Amato, sottolineando che le misure strategiche adottate dalla regione Lazio hanno garantito uno svolgimento altamente efficace della campagna vaccinale.

"Il Lazio è da prendere a modello", ha ricordato l'assessore. Il Lazio infatti è al momento la regione con la miglior organizzazione della campagna vaccinale, grazie al tempestivo ed efficace allestimento di grandi centri per la vaccinazione su tutto il territorio regionale e specialmente nella capitale, con nuovi punti in arrivo ad aprile.

D'Amato ha inoltre affermato la propria intenzione di aprire un dialogo diretto con il governatore De Luca sulla questione delle vaccinazioni. "Gli parlerò, non serve farci la guerra tra di noi. Il vero obbiettivo è aumentare le dosi a tutte le regioni ed essere tutti in condizione di raggiungere gli obbiettivi fissati dal premier Draghi", ha aggiunto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook