08:55 14 Aprile 2021
Italia
URL abbreviato
431
Seguici su

Con il vaccino monodose sarà possibile inoculare il 100% delle dosi ricevute senza il problema del richiamo. "Se arrivi a superare l'85% delle dosi è un rischio", ha detto Zingaretti.

Il Lazio renderà disponibile la distribuzione del vaccino Johnson & Johnson nelle farmacie a partire dal 20 aprile. Lo ha annunciato il presidente della regione, Nicola Zingaretti, intervenendo alla trasmissione Start su SkyTg24. 

"Tra qualche giorno, il 20 aprile, iniziamo la distribuzione nelle farmacie del vaccino Johnson&Johnson", ha spiegato Zingaretti, aggiungendo che dopo la vaccinazione del personale della sanità, dei fragili, delle forze dell'ordine, dei professori di scuole e università, adesso il Lazio sta vaccinando le persone di età compresa tra 66 e 67 anni e si appresta a scendere di fascia.

"Però, servono i vaccini. Un vaccino, tra l'altro, che ha come elemento distintivo le due dosi, quando il numero dei vaccinati inizia a essere importante, bisogna tenere conto della seconda dose nelle forniture. Il vaccino J&J è monodose, in questo caso si può arrivare al 100% delle dosi da inoculare", ha osservato.

Sempre sul tema delle vaccinazioni, Zingaretti ha precisato che il problema non è la distribuzione dei vaccini, quanto i richiami.

"Noi abbiamo oltre un milione di vaccinati, bisogna continuare a vaccinare, ma bisogna stare attenti ad avere i richiami nei magazzini. Se arrivi a superare l'85% delle dosi è un rischio, soprattutto se succede qualcosa con le forniture delle case farmaceutiche", ha specificato. 

La regione Lazio è a rischio sospensione della campagna di vaccinazione per esaurimento delle dosi da inoculare, se nelle prossime ore non verrà rifornita.

"Se nelle prossime 24 ore non arrivano i 122 mila vaccini di AstraZeneca previsti siamo costretti nostro malgrado a sospendere le vaccinazioni", ha avvertito l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato. 

La vaccinazione in Italia

In Italia sono state consegnate 11.247.180 dosi di vaccino contro il Covid-19 e ne sono state somministrate 10.199.283, pari al 90,7%. Le persone che sono state immunizzate, ovvero hanno completato il ciclo con la seconda dose, sono in tutto 3.192.623.

Tags:
Coronavirus, vaccino, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook